Definizione agevolata ai sensi della legge n. 225 del 2016

Con Delibera del Consiglio Comunale n. 2 del 30/01/2017 è stato approvato il "REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE ENTRATE COMUNALI NON RISCOSSE A SEGUITO DELLA NOTIFICA DI INGIUNZIONI DI PAGAMENTO”. Per approfondimento

Relativamente alle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica delle ingiunzioni di pagamento, negli anni dal 2000 al 2016, i debitori possono estinguere il debito senza corrispondere le sanzioni.
Relativamente alle sanzioni amministrative del codice della strada, la definizione agevolata comporta la sola esclusione degli interessi legali, moratori e della maggiorazione di un decimo per ogni semestre, prevista dall’art. 27, comma 6, della legge n. 689/1981.   
Ai fini della definizione, il debitore deve presentare al Comune apposita istanza

entro il 2 Maggio 2017.

 

Nel regolamento adottato è prevista anche una rateizzazione nelle seguenti modalità:
a) Versamento unico per importi fino a € 150,00, entro il mesa di Luglio 2017;
b) Versamenti da una a sei rate mensili di pari importo per pendenze da € 150,00 a € 500,00, la prima rata entro quindici giorni dall’accoglimento dell’istanza;
c) Versamenti da una a dodici rate di pari importo per pendenze superiori a € 500,00, la prima rata entro quindici giorni dall’accoglimento dell’istanza.

Ulteriori informazione possono essere desunte dal "Regolamento"